Navigazione veloce

Festa del Baratto

Festa del Baratto per gli alunni di Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Bellante e il WWF in occasione della Settimana Nazionale Porta la Sporta. Sabato 21 aprile circa 150 bambini, armati di giochi da scambiare, si improvviseranno “mercanti per un giorno” partecipando alla Festa del Baratto, iniziativa organizzata in occasione della Settimana Nazionale Porta la Sporta […]

Festa del Baratto per gli alunni di Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Bellante e il WWF in occasione della Settimana Nazionale Porta la Sporta.

Sabato 21 aprile circa 150 bambini, armati di giochi da scambiare, si improvviseranno “mercanti per un giorno” partecipando alla Festa del Baratto, iniziativa organizzata in occasione della Settimana Nazionale Porta la Sporta (dal 14 al 22 aprile 2012), dal WWF Teramo e dall’Istituto Comprensivo “A. Saliceti” di Bellante.

In occasione della Festa, ogni bambino potrà scambiare  giocattoli, libri e tutto quello che in genere non viene più utilizzato ma che può servire a qualcun altro. Un modo per costruire insieme un mondo diverso, lontano dalle logiche del consumo… un aiuto all’ambiente a sostegno delle buone prassi con un occhio rivolto alla decrescita… un momento di incontro e di scambio non solo materiale ma soprattutto relazionale …

Scopo di questo evento annuale, infatti, è portare ad un pubblico sempre più vasto i temi e il progetto di Porta la Sporta che dal marzo del 2009 si è assunto il compito di far crescere nell’opinione pubblica una maggiore consapevolezza ambientale. Attraverso un’informazione mirata su quali siano le conseguenze dei nostri stili di vita e di consumo sullo stato attuale del pianeta e la proposta di alternative di consumo più sostenibili si è cercato di accelerare un cambiamento non più rimandabile. Ciascuno di noi deve essere consapevole che in ogni gesto quotidiano è possibile fare molto per diminuire la pressione sulle risorse naturali e senza provare alcun fastidio o fatica, anzi, traendone persino soddisfazione e divertendosi!

Dalle ore 10:00 alle ore 12:30 circa, gli alunni delle classi IA, III, IV, V sez A e B di Ripattoni e la classe quinta di Bellante, parteciperanno concretamente, e come protagonisti, alla sperimentazione di micro modelli di decrescita, imparando a ridurre la propria impronta ecologica attraverso lo scambio e il riuso degli oggetti, a dare un giusto valore alle cose, a pensare che un oggetto che non serve più può ancora avere una vita con un altro bambino (e quindi vale la pena cercare di non rovinarli), a legare il gesto dell’acquisizione di un nuovo gioco con quello dell’acquisizione di una nuova amicizia.

I baratto è dunque un’azione ad alto valore educativo, volta alla responsabilizzazione dei ragazzi e, attraverso loro, delle loro famiglie, migliorando così la sensibilità di un intero territorio al rispetto e alla tutela dell’ambiente naturale che ci circonda.

Leggi  l’articolo pubblicato su “La Gramigna”

Leggi gli articoli del WWF

  • Condividi questo post su Facebook

Lascia un commento